Come si fà

In questa pagina abbiamo inserito le istruzioni e la modulistica utile alla gestione dell’attività delle associazioni sportive dilettantistiche.

1) Spostamento gara: per spostare una gara posta in calendario occorre inoltrare l’apposita domanda al Comitato Provinciale almeno otto giorni prima della data prevista, indicando la nuova data e allegando la tassa spostamento gara. Le date delle finali regionali non possono essere modificate su richiesta delle società.

2) Atto costitutivo: l’atto costitutivo è il verbale redatto all’atto della fondazione dell’associazione, del quale fa parte integrante lo statuto. Deve essere registrato all’Ufficio del registro ed è soggetto all’imposta di registro. L’atto costitutivo non si modifica mai e non va registrato nuovamente neanche in caso di modifiche allo statuto.

3) Statuto: costituisce l’insieme delle regole fondamentali che disciplinano il rapporto associativo.

4) Verbale riunione: in ogni riunione è compito del segretario redigere il verbale. I verbali vanno poi raccolti nel registro dei verbali e firmati dallo stesso segretario e dal presidente.

5) Delibera: ogni decisione assunta nel corso di una riunione è una delibera. La delibera deve riportare i nomi dei presenti aventi diritto di voto, i voti favorevoli, i contrari e gli astenuti. Le delibere vanno numerate progressivamente e raccolte nel registro delle delibere.

6) Reclamo e ricorso: avverso i provvedimenti di natura tecnica possono essere proposti “reclami” e “ricorsi”. Avverso i provvedimenti di natura disciplinare possono essere proposti “ricorsi”. La procedura da seguire per entrambi si trova sul regolamento di disciplina e giustizia negli articoli 17 e seguenti.

7) Sconti fiscali per la pratica sportiva dei ragazzi: Con il decreto ministeriale firmato il 28 marzo 2007 dal Ministro delle Politiche Giovanili e Attività Sportive e dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, sono state definite nei  dettagli le regole da rispettare per usufruire della possibilità di portare in  detrazione le spese sostenute per l’iscrizione dei ragazzi dai 5 ai 18 anni ad associazioni sportive, palestre, piscine e altri impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica (agevolazione concessa dalla Legge Finanziaria 2007). Per poter usufruire della detrazione, il cui importo massimo previsto è 210,00 (duecentodieci/00) euro l’anno, la spesa deve essere certificata da bollettino bancario o postale, da fattura, ricevuta o quietanza di pagamento che rechino chiaramente l’indicazione:

1.   della ditta, denominazione o ragione sociale e della sede legale;

2.   della  causale del pagamento;

3.   dell’attività sportiva esercitata;

4.   dell’importo corrisposto per  la prestazione resa;

5.   dei dati anagrafici del praticante l’attività sportiva e del codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.

La detrazione opera per tutte le  spese sostenute nell’anno 2015 che si potranno detrarre nella dichiarazione dei  redditi per le persone fisiche nel 2016. Nelle risorse è scaricabile un fac simile di ricevuta.

 

 

 

FacebooktwitteryoutubeFacebooktwitteryoutube